AGILITY DOG     

 

Presso il nostro campo si organizzano corsi di Agility dog, sia per agonisti che per amatori.

I corsi si svolgono nel nostro campo in erba di 1500 mq con attrezzatura completa regolamentare FCI, e possono essere sia individuali che collettivi.

Per vedere alcuni dei nostri cani all'azione collegati al canale Youtube della squadra, http://www.youtube.com/user/maddogcinofilia?blend=3&ob=5

           

 

                    

 

 

 

L’Agility dog è una disciplina cinofila che consiste in una prova di velocità durante la quale il cane, seguendo le indicazioni del conduttore, affronta un percorso ad ostacoli. Ispirato ai concorsi ippici, venne presentata per la prima volta nel 1978 durante il Cruft Dog Show in Inghilterra, come intrattenimento da presentare prima del ring d’onore nella serata della premiazione finale.

In Italia l’Agility non arriva prima della fine degli anni ’80 e viene riconosciuta dall’Ente Nazionale della Cinofilia Italiana (ENCI) il 1 Gennaio 1990. Da quel momento questo sport inizia a diffondersi rapidamente, grazie anche al fatto che a queste competizioni possono partecipare tutti i cani, anche quelli non di razza. Oggi i binomi che partecipano alle competizioni sono stimati dall’ENCI in più di mille.

 

 

- Regolamento

 

La disciplina è regolamentata da norme internazionali (FCI) recepite dall’Ente Nazionali Cinofilia Italiana (ENCI). Il regolamento attuale è in vigore dal 01/01/2007 e prevede:

 

 

CATEGORIE

 

Il regolamento prevede 3 categorie suddivise in base alla taglia dell’animale.

 

·        Small per i cani alti fino a 35 cm al garrese.

·        Medium per i cani alti da 35 cm a 43 cm al garrese.

·        Large per i cani alti più di 43 cm al garrese.

 

OSTACOLI

 

·        Ostacoli che devono essere superati con un balzo (salto in alto e salto in lungo).

 

Altezza dei salti:

Categoria Small                     da 25 a 35 cm.

Categoria Medium     da 35 a 45 cm.

Categoria Large                    da 55 a 65 cm.

 

·        Ostacoli di contatto (palizzata, passerella e bascula), che devono essere superati passandoci sopra e facendo attenzione che il cane tocchi con le zampe la zona di contatto, cioè la parte dell’ostacolo colorata diversamente.

 

·        Ostacoli che devono essere superati dal cane passandoci dentro, che sono tunnel rigido, tunnel morbido, ruota e slalom.

 

·        Tavolo, ostacolo sul quale il cane deve salire e rimanere per 5 secondi.

 

 

 

 

 

ERRORI E RIFIUTI

 

Durante lo svolgimento della gara il cane può effettuare degli sbagli che comportano penalità, che si dividono in errori e rifiuti.

·        Errore: comporta una penalità classificata come errore l’abbattimento dell’asta del salto durante il suo superamento, il non toccare zone di contatto, toccare il cane o toccare l’ostacolo. L’errore comporta 5 punti di penalità.

 

·        Rifiuto: questa penalità consiste nel non effettuare un ostacolo o nel non effettuarlo per intero. Sono considerati quindi rifiuti salire sulla palizzata o un’altra zona di contatto ma scendere a metà, uscire prima dallo slalom o entrarvi in modo non corretto, evitare un salto od un ostacolo. Quando il cane commette un rifiuto, il conduttore deve tornare indietro e rifare l’ostacolo, pena l’eliminazione dalla gara. Il rifiuto costerà comunque al binomio 5 punti di penalità.

 

 

ELIMINAZIONE

 

Il concorrente può essere eliminato a causa dei seguenti motivi:

·        Il cane commette 3 rifiuti durante la gara

·        Il cane percorre un ostacolo che non doveva essere superato in quel momento o supera un ostacolo nel senso contrario

·        Il cane abbandona il campo di gara

·        Il cane porta un collare

·        Viene superato il tempo massimo (TMP)

·        Il concorrente si comporta in modo scorretto col giudice o in modo violento con il cane

·        Il cane si dimostra aggressivo

 

 

TEMPI DI PERCORSO

 

Quando il giudice ha stabilito quale sarà il percorso, ne misura la lunghezza in metri e, tenendo conto della difficoltà del tracciato, stabilisce una velocità media (che varia da 1,80 m/s al fino a 3,60 m/s). Moltiplicando poi la velocità media stabilita per la lunghezza del percorso si ottiene il Tempo di Percorso Standard (TPS), che è il tempo entro il quale i concorrenti devono effettuare la prova senza incorrere in penalità (ogni secondo impiegato oltre il TPS comporta 1 punto di penalità). Il Tempo Massimo di Percorso (TPM) è solitamente il doppio del TPS: se un concorrente supera questo tempo viene eliminato.

 

 

RICOGNIZIONE

 

Prima dell’inizio di ogni gara i concorrenti hanno a disposizione qualche minuto per provare, senza cane, il percorso. In questa fase i conduttori cercano di memorizzare al meglio il percorso, per evitare di portare il cane a commettere degli errori.

 

 

LE CLASSI

 

·        1° Grado: categoria di partenza. Per passare di grado bisogna superare con la qualifica di Eccellente Netto tre gare di questa categoria. Per ottenere questa qualifica bisogna effettuare un percorso senza nessuna penalità.

 

·        2° Grado: categoria con percorsi tecnicamente più difficili. Per passare dal secondo grado al terzo bisogna ottenere tre podi in con la qualifica di Eccellente Netto.

 

·        3°Grado categoria di massimo livello, che permette di accedere al Campionato Italiano di Agility e alle selezioni per la squadra Nazionale.

 

  Presso il nostro campo di addestramento per l' Agility Dog a Livorno troverai       un'attrezzatura completa regolamentare FCI!!